RISOTTO CON L'ANGUILLA

Ed ora ecco un primo tipico di Comacchio, il nostro bel Comune, che troverete nei ristoranti, ma che potete anche provare a cucinare da soli.

 

(per 4 persone):

200/250 gr. di riso

2 anguille da 300 gr.cadauna

70 gr. di formaggio grana

20 gr. di pecorino romano o altro pecorino da grattugiare

1 cipolla, 1 carota, 1 gambo di sedano,

concentrato di pomodoro,

noce moscata,

sale

 

L’anguilla, si apre e dopo aver sollevato la lisca, si ripulisce dalle interiora e lavata con cura. Dopo aver effettuato alcuni tagli, si estrae la polpa (tutta questa operazione potete chiederla al pescivendolo).

La pelle, la lisca e la testa rimaste, le dovete mettere a bollire in una pentola d’acqua con sedano, carota e cipolla sino ad ottenere il brodo che servirà per il risotto.

In un tegame a parte fate soffriggere un po’ di cipolla con dell’olio, aggiungete un po’ di brodo che avete ottenuto, e  aggiungete la polpa dell’anguilla sminuzzata e fatela cuocere.

(Per evitare che le spine più piccole rimaste nella polpa del pesce non finiscano nel risotto, potete passare la polpa attraverso un colino a rete fitta).

A questo punto, nel tegame dove avete cotto la polpa, aggiungete il riso, mescolate e pian piano aggiungete il brodo che vi serve per ottenere il risotto della giusta consistenza. Mescolate continuamente ed aggiungete un po’ di sale e il concentrato di pomodoro per dare un po’ di colore al risotto. Grattugiate i due formaggi, e quando il risotto è quasi pronto, cioè abbastanza corposo, due o tre minuti prima della cottura avvenuta, aggiungeteli insieme con una grattatina di noce moscata.

Servite caldo.
Cerchi casa al mare? Clicca sotto
torna alla pagina principale

affitti e vendite